loader image
We make your brand a success
Skip to content
Flora

Assouline pubblica “AlUla Flora”, che celebra le vibranti fioriture dell’antica oasi

  • L’ultimo libro dell’editore illustra oltre 80 specie di piante che prosperano nel paesaggio storico di AlUla
  • Un nuovo lavoro illumina i significativi sforzi di conservazione in corso ad AlUla per ripristinare e rivitalizzare gli ecosistemi e preservare le specie autoctone di flora e fauna.

AlUla, Arabia Saudita: La casa editrice di lusso Assouline ha pubblicato il suo ultimo capolavoro, ‘AlUla Flora’. L’opera celebra la varietà di piante che fioriscono nell’antica città-oasi situata nel nord-ovest dell’Arabia Saudita.

‘AlUla Flora’, l’ultima novità della collezione Classics di Assouline, presenta un testo di Abdulaziz Assaeed, professore di ecologia presso la King Saud University, accompagnato dalle immagini accattivanti della giovane fotografa saudita Hayat Osamah. Il vibrante volume è ulteriormente arricchito dalle opere d’arte di Carolyn Jenkins, Lil Sire, Raxenne, Moira Frith e Mary Woodin.

Dopo il successo di ‘AlUla Ever’ dello scorso anno, che ha presentato le meraviglie geologiche, il ricco patrimonio culturale e la fiorente scena artistica della regione, ‘AlUla Flora’ invita i lettori a intraprendere viaggio visivo ed educativo attraverso i rigogliosi ecosistemi della città. Il libro mette in evidenza oltre 80 specie di piante che prosperano nei diversi paesaggi di AlUla, dagli affioramenti rocciosi di arenaria alle vaste pianure desertiche, fino alle oasi verdeggianti ricche di sorgenti naturali.

Tra le piante in evidenza Hispid Viper’s Bugloss con i suoi fiori luminosi a forma di imbuto, il sorprendente Spiny Milkvetch con fiori rosa-violacei e l’albero del giuggiolo, culturalmente importante. Ogni specie è presentata non solo per il suo valore ecologico, ma anche per il suo ruolo nelle tradizioni locali, dall’artigianato beduino agli antichi usi culinari.

Phillip Jones, Chief Tourism Officer della Royal Commission for AlUla, illustra la visione del libro: “’AlUla Flora’ apre una finestra sull’affascinante mondo botanico della città, che abbiamo coltivato con cura e attenzione per ricostruire e rafforzare la ricchezza ecologica e la vivacità della regione. Il libro funge da narrazione visiva delle nostre più ampie aspirazioni a proteggere e mettere in mostra la vita verdeggiante di AlUla, invitando i visitatori e gli abitanti del luogo a scoprire di più sull’ambiente in cui viviamo e a creare un legame importantissimo con la natura”.

Il libro è un’esplorazione visiva della flora poco conosciuta della città e un viaggio educativo che illumina i significativi sforzi di conservazione in corso ad AlUla per ripristinare e risvegliare i suoi ecosistemi e preservare le specie vegetali autoctone per gli anni a venire. Questi sforzi sottolineano l’impegno per la sostenibilità e l’ecoturismo, volto ad arricchire la vita della comunità locale e dei visitatori.

Un’oasi ricca di vita

La pubblicazione di ‘AlUla Flora’ evidenzia la dedizione della destinazione alla gestione dell’ambiente, testimoniata dall’assegnazione di oltre il 50% dei confini geografici di AlUla a riserve naturali protette, tra cui Sharaan, Wadi Nakhlah, Gharameel, Harrat Uwayrid, Harrat AlZabin e Harrat Khaybar.

Parte integrante della missione di AlUla è il ripristino del territorio e del suo patrimonio ecologico attraverso la reintroduzione di specie autoctone essenziali, sia di flora che di fauna, che un tempo vi prosperavano. Il programma di reintroduzione degli animali, avviato nel 2023, ha già visto il rilascio con successo di circa 1.000 animali di quattro specie: gazzelle arabe, gazzelle delle sabbie, orici arabi e stambecchi nubiani.

L’eredità di AlUla è un’armonia con la natura, testimonianza di una regione che ha nutrito la civiltà umana per millenni grazie alle sue generose risorse naturali. In questo modo, AlUla recupera il suo passato e getta i semi per un futuro rivitalizzato in cui la natura e l’umanità continueranno a prosperare in equilibrio.

-FINE-

 

Galleria Multimediale: 
Le immagini ad alta risoluzione del libro sono disponibili al seguente link.

 

Su AlUla:

Situata a 1.100 km da Riyadh, nel nord-ovest dell’Arabia Saudita, AlUla è un luogo dallo straordinario patrimonio naturale e umano. La vasta area, che si estende per 22.561 km², comprende una lussureggiante valle di oasi, imponenti montagne di arenaria e antichi siti del patrimonio culturale che risalgono a migliaia di anni fa, quando regnavano i regni Lihyan e Nabateo.

Il sito più noto e riconosciuto di AlUla è Hegra, il primo patrimonio mondiale dell’UNESCO in Arabia Saudita. Antica città di 52 ettari, Hegra era la principale città meridionale del Regno Nabateo ed è composta da oltre 111 tombe ben conservate molte delle quali con elaborate facciate scavate negli affioramenti di arenaria che circondano l’insediamento urbano cinto da mura.

Le ultime ricerche effettuate suggeriscono inoltre che Hegra fosse l’avamposto più a sud dell’Impero-Romano dopo la conquista dei Nabatei avvenuta nel 106.

Oltre a Hegra, AlUla ospita anche l’antica Dadan, capitale dei regni di Dadan e Lihyan e considerata una delle città più sviluppate del I millennio a.C. nella penisola arabica, e Jabal Ikmah, una biblioteca a cielo aperto con centinaia di iscrizioni e scritti in molte lingue diverse. Anche il villaggio della Old Town di AlUla, un labirinto di oltre 900 case in mattoni di fango sviluppatesi almeno dal XII secolo, è stato selezionato nel 2022 dall’UNWTO come uno dei World’s Best Tourism Villages. Inoltre, la Ferrovia dell’Hijaz e il Forte di Hegra, che sono siti chiave nella storia e nelle conquiste di Lawrence d’Arabia.

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.experiencealula.com

Per ulteriori informazioni contattare: 

Martinengo Communication
Ufficio rappresentanza, Marketing, PR e Comunicazione per l’Italia e la Svizzera Italiana di Royal Commission for AlUla

Via Vincenzo Monti, 9 – 20123 Milano
Tel. (+39) 02 4953 6650
E-mail: [email protected]
Web: www.martinengocommunication.com

AlUla diventa la prima città del Medio Oriente ad essere accreditata da Destinations International

AlUla diventa la prima città del Medio Oriente ad essere accreditata da Destinations International

L’accreditamento rientra nel Destination Marketing Accreditation Programme, uno standard di qualità e professionalità del settore. Il processo richiede la conformità a più di 100 standard di prestazione. AlUla, Arabia Saudita…
AlUla Desert Blaze: la gara di resistenza più importante della regione torna per la sua seconda edizione

AlUla Desert Blaze: la gara di resistenza più importante della regione torna per la sua seconda edizione

AlUla Desert Blaze riunisce atleti da tutto il mondo per testare i propri limiti nella magnifica oasi del deserto. Con distanze di 5 km, 10 km, 21 km e 42…
‘Until the Sun Comes Up’: AZIMUTH torna ad AlUla con la quarta edizione da record, dal 19 al 21 settembre

‘Until the Sun Comes Up’: AZIMUTH torna ad AlUla con la quarta edizione da record, dal 19 al 21 settembre

L’evento musicale AlUla Moments torna più grande, più audace e più esperienziale che mai per contribuire alle celebrazioni della Giornata Nazionale Saudita il 23 settembre. Uno spettacolo senza precedenti attende…

SALA STAMPA CLIENTI

ULTIMI COMUNICATI