loader image
We make your brand a success
Skip to content
Maraya

Le menti brillanti dei Nobel si incontrano al Maraya ad AlUla

Maraya, la meraviglia architettonica dell’Arabia, è la nuova ed entusiasmante sede per eventi e conferenze della regione, situata nel cuore di AlUla, l’antica città del deserto, crocevia di civiltà. Con millenni di storia e patrimonio culturale, oltre a nuovissime strutture ricettive, ristoranti, natura e avventura, AlUla sarà la nuova, ambita destinazione per gli eventi aziendali dei prossimi anni.

AlUla, Arabia Saudita – Maraya, il centro polifunzionale per eventi e conferenze situato ad AlUla, antica città storica nel nord-ovest dell’Arabia Saudita, dà il benvenuto al più grande raduno delle menti più creative al mondo in occasione della “2a Hegra Conference of Nobel Laureates & Friends” dal 3 al 5 giugno 2022.

L’evento riunisce 13 premi Nobel, tra cui Lech Walesa, insieme ai vincitori dei premi King Faisal, UNESCO for Women in Science e Pulitzer. “Nuove aperture: momenti decisivi per un decennio decisivo” è il tema dell’evento che culminerà nella selezione di 10 azioni decisive da intraprendere nel prossimo decennio per permettere all’umanità di prosperare nel XXI secolo. Maraya, che in arabo significa “specchio”, riflette la bellezza della splendida valle rocciosa dell’Ashar, sede di antichi regni risalenti a 7000 anni fa.

Progettata dagli architetti italiani dello studio Giò Forma, questa meraviglia architettonica è stata inserita nel Guinness World’s Record del 2020 come edificio a specchi più grande del mondo.

Luogo di cultura, commercio ed eventi, Maraya, gestito e operato dalla società di intrattenimento Live Nation, ha ospitato eventi musicali internazionali per artisti di fama mondiale, tra cui Lionel Richie, Alicia Keys e Andrea Bocelli, mostre d’arte contemporanea ed eventi come il Summit del GCC del 2021 e la 1a Hegra Conference of Nobel Laureates & Friends nel 2020.

Maraya dispone di un teatro alto 26 metri con una capacità di 582 posti a sedere che si affaccia su una gigantesca finestra retrattile di 800 metri quadrati che può aprirsi alla natura, fondendo armoniosamente ambiente e intrattenimento.

Oltre all’auditorium, Maraya è composto da un piano terra e tre piani superiori, con spazi e strutture flessibili. Al piano terra si trovano due grandi sale con una capacità rispettivamente di 500 e 600 persone, con un’altra sala che può ospitare fino a 200 persone. Ci sono stanze verdi e una sala VVIP che può ospitare fino a 100 persone.

Il primo piano offre agli ospiti VVIP spazi da 75 a 100 persone e una Royal Suite VVIP con una capacità di 12 persone. Il secondo piano offre strutture e spazi per conferenze, a partire da 50 fino a 300 persone, con una sala relatori e uno spazio per la produzione.

Al terzo piano sono situati un ristorante di lusso che può ospitare fino a 120 persone all’interno, un ristorante all’aperto con una capacità di 80 persone e una terrazza sul tetto con uno spazio di 1.005 mq. Il ristorante, Maraya Social, è stato aperto nell’ottobre 2021 sotto la direzione dello chef e ristoratore inglese Jason Atherton che possiede e gestisce ristoranti a tre stelle Michelin in tutto il mondo. Il menu del Maraya Social è un mix di piatti arabi locali e opzioni europee.

La storica città di AlUla è stata per millenni luogo di incontro di antiche civiltà e si sta ora riappropriando del suo ruolo naturale di crocevia di scambi culturali e commerciali internazionali. Il patrimonio e il formidabile scenario di AlUla formano l’ambiente ideale per ispirare grandi menti a riflettere in un luogo che favorisce lo scambio e l’innovazione.

Dal primo sito saudita Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, Hegra, alla Città Vecchia di AlUla, agli antichi siti di Dadan e Jabal Ikmah, AlUla si offre come nuova destinazione, immersa nella storia, per favorire l’incontro delle menti.

In qualità di nuova destinazione per il settore degli eventi aziendali a livello mondiale, AlUla si propone come opzione entusiasmante per i meeting planner con una vasta offerta di esperienze autentiche da vivere prima e dopo l’evento. La città è nota per la sua ricca storia, l’accoglienza della popolazione locale, i paesaggi mozzafiato e la combinazione di spazi e luoghi all’aperto e al chiuso, che ispireranno e coinvolgeranno i partecipanti ad eventi aziendali.

La città vanta una molteplice offerta gastronomica con ristoranti di cucina tradizionale e internazionale, aperti tutto l’anno, con opzioni vegetariane e vegane su richiesta.

Per quanto riguarda l’ospitalità, AlUla offre resort ipnotici che sorgono sullo sfondo dei canyon e delle valli del deserto. Il resort Habitas è concepito come una home-far-from-home sostenibile nella Valle dell’Ashar ed è la struttura più vicina a Maraya. L’etica di Habitas è quella di offrire un’esperienza coinvolgente in cui la natura ispira l’espressione creativa, il legame umano e la ricerca dell’avventura. Caravan by Habitas offre sistemazioni uniche in camper airstream per chi ama stare a contatto con la natura. Il resort offre la possibilità di allestire eventi nell’area di Caravan by Habitas, un sito glamping all’aperto, circondato da rocce di arenaria, che può essere adattato per ospitare eventi.

Allo Shaden Resort, recentemente affidato alla gestione di Accor, gli ospiti possono scegliere tra diverse tipologie di camere, tra cui ville con due camere da letto e piscina privata. Gli spazi studiati per eventi aziendali includono una sala riunioni che può ospitare fino a 120 persone e tende in PVC che possono essere allestite temporaneamente in diverse aree del resort. Pranzi di lavoro e cene di gala possono essere organizzati anche presso lo Shaden’s Abdadyiah Restaurant. Il resort, situato in un canyon desertico vicino all’Elephant Rock, non manca mai di sorprendere e deliziare.

Nei prossimi mesi e anni è prevista l’apertura di altri hotel, tra cui il Banyan Tree AlUla Resort, una struttura di lusso a 5 stelle nella Valle dell’Ashar, che aprirà nell’ottobre 2022.

L’aeroporto internazionale di AlUla collega attualmente Riyadh, Jeddah e Dammam con voli settimanali con un tempo di percorrenza inferiore alle 2 ore oltre a 2 voli settimanali diretti da Dubai. È prevista l’introduzione di altri voli dai principali aeroporti internazionali, rendendo così AlUla una destinazione più facile da raggiungere.

AlUla è un’affascinante porta d’accesso alla ricca cultura della Penisola Arabica e sarà una destinazione ricercata per i viaggi di piacere e d’affari negli anni a venire.

Per ulteriori informazioni stampa:
Martinengo Communication
Ufficio rappresentanza, Marketing, PR e Comunicazione per l’Italia e la Svizzera italiana
Via Vincenzo Monti, 9 – 20123 Milano
Tel. (+ 39) 02 4953 6650
E-mail: martinengo@martinengocommunication.com
Web: www.martinengocommunication.com

AlUla alla 59° edizione del TTG Travel Experience

AlUla alla 59° edizione del TTG Travel Experience

AlUla sarà presente alla 59° edizione del TTG – Travel Experience, il principale marketplace del turismo B2B in Italia, dal 12 al 14 ottobre 2022 al Quartiere Fieristico di Rimini…
Un’antica statua monumentale lihyanita giunge al Museo del Louvre da AlUla

Un’antica statua monumentale lihyanita giunge al Museo del Louvre da AlUla

Una magnifica statua alta 2,3 metri, scolpita in pietra arenaria e presumibilmente raffigurante un antico re Lihyanita, è stata prestata per cinque anni dalla Royal Commission for AlUla (RCU) al…
Avvistati draghi nell'antica città desertica di AlUla! Un’emozionante anteprima mondiale di House of the Dragon della HBO

Avvistati draghi nell'antica città desertica di AlUla! Un’emozionante anteprima mondiale di House of the Dragon della HBO

AlUla, Regno dell’Arabia Saudita – 22 agosto 2022: Draghi sputafuoco sono stati avvistati nascosti nelle tombe nabatee di Hegra, risalenti a 2.000 anni fa e patrimonio UNESCO ad AlUla, in…

SALA STAMPA CLIENTI

ULTIMI COMUNICATI