loader image
We make your brand a success
Skip to content
AlUla CS

Royal Commission for AlUla annuncia l’appaltatore e dà il via alla costruzione dello Sharaan Resort e dell’International Summit Centre

  • I progetti sono stati ultimati ed è in corso la costruzione dell’ambizioso resort di lusso
  • Costruito direttamente nelle montagne della Riserva Naturale di Sharaan, il progetto è in linea con l’AlUla Sustainability Charter e prevede riscaldamento e raffreddamento efficienti e zero acque reflue.

 

AlUla, Arabia Saudita, 7 giugno 2023: Royal Commission for AlUla (RCU) ha iniziato la costruzione dello Sharaan Resort e dell’International Summit Centre, progettati dall’architetto francese Jean Nouvel. Il progetto sarà realizzato direttamente nelle montagne della Riserva Naturale di Sharaan e mira a raggiungere ambiziosi obiettivi di sostenibilità sia nella fase di costruzione che nell’attività del resort.

Nel corso di una cerimonia svoltasi nella Riserva Naturale di Sharaan, RCU ha firmato un accordo con Bouygues Construction, il gruppo ingegneristico francese che gestirà la costruzione del resort attraverso una joint venture con Almabani, una delle principali società di ingegneria saudite. Bouygues Construction vanta una combinazione unica di esperienza nello scavo di gallerie e nella costruzione di hotel extralusso, entrambe competenze necessarie per la realizzazione di questo complesso progetto.

Il settore Sviluppo e Costruzione di RCU sta guidando questo progetto con la consulenza dello studio canadese WSP e con il supporto, nella gestione del programma, dell’azienda saudita Jasara. Insieme realizzeranno una visione magistrale che immergerà gli ospiti nel patrimonio naturale e culturale della Riserva Naturale di Sharaan.

Esattamente come la civiltà nabatea scolpì strutture nelle vicine rocce arenarie più di 2.000 anni fa, lo Sharaan Resort scolpirà un nuovo capitolo nella pietra per il museo vivente di AlUla, preservando al contempo lo scenario naturale, la flora e la fauna autoctone che sono al centro della visione di RCU per Sharaan. RCU ha consultato i migliori esperti mondiali di estrazione e scavo per progettare soluzioni ingegneristiche in linea con la visione architettonica.

Costruito all’interno di una montagna risalente a 500 milioni di anni fa, Sharaan Resort offrirà un’esperienza memorabile e senza tempo con 38 suite, una spa e un centro benessere, un miniclub, un centro sportivo, un ristorante aperto tutto il giorno e un business centre. Inoltre, in cima alla montagna sarà posizionato un ristorante d’autore con vista panoramica su Sharaan. Un ascensore di vetro, unico nel suo genere, collegherà il resort con un’esperienza geologica e artistica, offrendo una vista su antichi strati sedimentari e nicchie ricche di arte e incisioni.

All’interno di una montagna adiacente, lo Sharaan International Summit Centre ospiterà eventi e leader da tutto il mondo. Con un ambiente completamente sicuro e riservato, il suo design consentirà incontri casuali e interazioni private per gli ospiti con attività di svago condivise in un ambiente informale. Le strutture comprenderanno un auditorium, sale riunioni, majlis (salotto), una biblioteca e un’area dedicata allo sport e al tempo libero.

Il Summit Centre sarà inoltre dotato di 13 padiglioni per l’ospitalità: due ville private saranno inoltre costruite nelle vicinanze, completando il progetto con 53 camere in totale.

In linea con la Vision 2030 dell’Arabia Saudita e con l’AlUla Sustainability Charter, Sharaan Resort e l’International Summit Centre sono stati progettati in armonia con l’ambiente naturale. Attenti studi del sito hanno suggerito la progettazione di strategie passive e di trasferimento di calore geologico naturale per raffreddare efficacemente il resort in estate e fornire calore in inverno. Il progetto mira inoltre a ridurre a zero le acque reflue, utilizzando l’acqua potabile solo quando necessario e riciclando tutte le acque reflue trattabili per l’irrigazione e altri scopi.

Mohammed Altheeb, Chief Development and Construction Officer di RCU, ha dichiarato: “Sharaan Resort è il nostro progetto più ambizioso attualmente in costruzione. Il resort è stato progettato con assoluto rispetto per la storia umana e naturale di AlUla e siamo impegnati in pratiche edilizie sostenibili, in linea con questa stessa filosofia. RCU e i suoi partner sono entusiasti di svelare un nuovo capitolo della storia di queste antiche montagne, dove gli ospiti potranno sperimentare le meraviglie della Riserva Naturale di Sharaan”.

Pierre-Eric Saint-André, Deputy CEO di Bouygues Construction, ha dichiarato: “Siamo grati di far parte dell’ambizioso progetto culturale e turistico di AlUla, e in particolare di essere stati scelti dalla Royal Commission for AlUla, insieme al nostro partner Almabani, per costruire l’iconico Sharaan Resort e l’International Summit Centre. L’audace visione dello studio di architettura di Jean Nouvel – con il quale abbiamo già avuto l’opportunità di lavorare, ad esempio, al Centro Filarmonico di Parigi – è per noi una grande fonte di ispirazione, poiché le capacità tecniche che richiede sono assolutamente uniche e incredibilmente stimolanti. Siamo certi che saremo in grado di portare la nostra passione per le sfide e le nostre competenze all’avanguardia, acquisite in 70 anni di attività in tutti i continenti, per far sì che questo grande progetto diventi un riferimento iconico in termini di esperienza turistica esclusiva, rispetto per l’ambiente e integrazione armoniosa all’interno di paesaggi grandiosi”.

FINE

Note per i media:

Si scrive sempre AlUla / non Al-Ula


Su Royal Commission for AlUla:

Royal Commission for AlUla (RCU) è stata fondata per decreto reale nel mese di luglio 2017 per proteggere e salvaguardare AlUla, una regione di eccezionale ricchezza culturale e naturale situata nel nord-ovest dell’Arabia Saudita. RCU sta dando inizio ad un piano a lungo termine che crei uno sviluppo sensibile e sostenibile della regione, riaffermando la sua peculiarità nell’essere una delle principali destinazioni archeologiche e culturali del paese e preparandola ad accogliere i visitatori dal mondo. Il processo di sviluppo di RCU della regione di AlUla prevede una vasta gamma di iniziative che comprendono archeologia, turismo, cultura, istruzione e arte riflettendo l’ambizioso impegno dell’Arabia Saudita nello sviluppo del turismo delineato nella Vision 2030.

Per ulteriori informazioni contattare:

Martinengo Communication
Ufficio rappresentanza, Marketing, PR e Comunicazione per l’Italia e la Svizzera Italiana
Via Vincenzo Monti, 9 – 20123 Milano
Tel. (+39) 02 4953 6650
E-mail: [email protected]
Web: martinengo.djnb4clelx-rz83y9n1p4d7.p.temp-site.link

AlUla diventa la prima città del Medio Oriente ad essere accreditata da Destinations International

AlUla diventa la prima città del Medio Oriente ad essere accreditata da Destinations International

L’accreditamento rientra nel Destination Marketing Accreditation Programme, uno standard di qualità e professionalità del settore. Il processo richiede la conformità a più di 100 standard di prestazione. AlUla, Arabia Saudita…
AlUla Desert Blaze: la gara di resistenza più importante della regione torna per la sua seconda edizione

AlUla Desert Blaze: la gara di resistenza più importante della regione torna per la sua seconda edizione

AlUla Desert Blaze riunisce atleti da tutto il mondo per testare i propri limiti nella magnifica oasi del deserto. Con distanze di 5 km, 10 km, 21 km e 42…
Assouline pubblica "AlUla Flora", che celebra le vibranti fioriture dell'antica oasi

Assouline pubblica "AlUla Flora", che celebra le vibranti fioriture dell'antica oasi

L’ultimo libro dell’editore illustra oltre 80 specie di piante che prosperano nel paesaggio storico di AlUla Un nuovo lavoro illumina i significativi sforzi di conservazione in corso ad AlUla per…

SALA STAMPA CLIENTI

ULTIMI COMUNICATI